giovedì 21 giugno 2012

Storia del mio Katoributa...

E' una serata soffocante e umida, l'unica cosa che posso fare è stare sdraiata a letto a scrivere, allora racconto la storia del mio katoributa... non sto a spiegare cos'è perchè ci sono migliaia di post su questo aggeggio estivo... era una cosa che non poteva mancare per la nuova casa e ho deciso di comprarlo. Io l'ho preso su Ebay, c'è anche qualche negozio online che lo vende, molto spesso col colore classico che è quello che preferisco. Non mi ricordo la spesa, devo averlo pagato sui 30 euro tra spedizione e tutto. Ma il tempo passava e sto benedetto katoributa non arrivava, e le mie continue mail al venditore giapponese seguivano alla risposta ASPETTA... dopo mesi che aspettavo l'ho ricontattato e mi dice che l'ha trovato nel suo garage... gli era tornato indietro. Alla richiesta me lo può rimandare ha cominciato a dirmi che è inutile che mi  incazzo, che è colpa mia che non l'ho ritirato ecc... L'avrò trovato in una brutta giornata. L'accordo finale è stato che... mi sono ripagata la spedizione ma quella tracciata. Grazie alle poste che si sono perse la mia cartolina... Così il mio povero katoributa si è fatto di nuovo un sacco di ore di aereo arrivando miracolosamente intatto, portato da un buon samaritano del corriere che me l'ha addirittura portato a lavoro perchè sapeva che a quell'ora ero la...


Stavo pensando di farmi arrivare gli incensi a spirale da la... da noi sono i "vulcani"... ma che è stato là e li ha magari provati, hanno lo stesso odore dei nostri?

Nessun commento:

Posta un commento